Futurama: il grande ritorno

Futurama torna in TV, di nuovo, con un revival di 20 episodi. Sex and the City, Friends, Harry Potter, questi sono anni di grandi revival, più o meno fortunati, che ci mostrano come sia veramente molto difficile proporre qualcosa di nuovo alle generazioni Alpha e Y. Quindi, se da un lato la Gen Z ha lo strimmatissimo Euphoria, a noi tocca riesumare vecchi prodotti di successo per darci una sicura pacca sulla spalla.

Futurama, serie animata di fantascienza creata da David X. Cohen e dal papà de I Simpson Matt Groening, va in onda per la prima volta su Fox fra il 1999 e il 2003, per quattro stagioni. Nel 2007 esce una serie di quattro film per l’home video, poi trasmessi da Comedy Central come una quinta stagione di 16 episodi. Sullo stesso network vengono poi trasmesse la sesta e la settima stagione, fra il 2010 e il 2013, prima della definitiva interruzione della serie.

A tal proposito, dove eravamo rimasti?

Mi ricordo benissimo due episodi di Futurama: l’episodio che più mi ha fatto piangere e quello che ha messo un punto alla storia. Quello che più mi ha commosso, ovviamente, è stato quello in cui Fry, durante una visita ad un museo trova un cane fossilizzato che riconosce come il cagnolino che aveva nel ventesimo secolo, Seymour. Inizialmente lo vuole riportare in vita ma poi ci ripensa perché crede che il cane abbia avuto una vita piena. In realtà il suo caro e fedele amico ha trascorso quindici anni della sua vita in attesa del ritorno del suo padrone. Avevo 10 anni (si può guardare Futurama a 10 anni?) e mi ha straziata.

L’ultimo episodio di Futurama, invece, è ben impresso nella mia memoria per un altro motivo. Era la fine di un’era per tutti coloro che preferivano Futurama ai Griffin. L’ultimo episodio conclude la tormentata storia tra Fry e Leila. Il Professore costruisce un telecomando che manda indietro il tempo per dieci secondi, Fry ha finalmente l’occasione di avere una cena con Leela ma qualcosa va storto, causando un loop temporale in cui si ripete lo stesso lasso di tempo all’infinito, finchè il telecomando si distrugge e gli unici due a rimanere immuni all’impatto sono loro due che decidono di invecchiare insieme, trascorrendo la vita che avevano sempre sognato.

Futurama

In Italia i nuovi episodi saranno disponibili su Disney+

Il servizio di video in streaming Hulu, sì, sbucano come funghi in una giornata di pioggia, ha annunciato l’ordine di un nuovo revival. Nel 2023, in Italia in esclusiva su Disney+, 20 nuovi episodi si aggiungeranno ai 140 già presenti sulla piattaforma. 

I due creatori della serie sono sicuramente molto felici del progetto: «sono entusiasta di avere un’altra possibilità di pensare al futuro… o a qualsiasi altra cosa che non sia il presente», ha detto Cohen, mentre ha poi aggiunto Groening «è un vero onore annunciare il ritorno trionfale di “Futurama” ancora una volta prima di essere cancellato di nuovo bruscamente».